Cha-chaac


Gli anfibi e in particolare le rane erano venerate e frequentemente rappresentate nell'arte dell'antico Messico. In particolare il canto delle rane, che
si pensava propiziasse la pioggia, veniva imitato dai sacerdoti nelle cerimonie cha-chaac in onore del dio della pioggia Tlaloc. Tale cerimonia si svolge ancora oggi, e vi si possono ascoltare i bambini che fanno il verso della rana. Non a caso era in uso costruire fischietti con le sembianze di rana. Una rana che canta è probabilmente rappresentata in un ideogramma maya che significa nascita e che rappresenta anche l'undicesimo mese del calendario solare.